www.consorzionazionalelogistica.com

CNL INFORMA


Data pubblicazione:
17.08.2022


Shipping, la nuova generazione di navi ‘eco’

Gli armatori assecondano la transizione ecologica, ordinando navi dalle prestazioni sostenibili - Se ai trasporti sono imputate molte delle emissioni di CO2 nell’aria, lo shipping è uno dei comparti che, nello specifico, è maggiormente accusato di muoversi con eccessiva lentezza nell’adeguarsi dal punto di vista ambientale.

In parte ciò è dovuto alla longevità delle navi, ma anche la questione dei carburanti a minor o maggior contenuto solforoso apre non poche polemiche per via dei costi e della resa.

Gli armatori che devono ricambiare la propria flotta guardano però a soluzioni ibride, in attesa di natanti di grande stazza full electric o a idrogeno, che permettano una navigazione efficiente, ma al contempo sostenibile per l’ambiente.

Le Grimaldi Green 5th Generation
È il caso dell’armatore Grimaldi, che sta effettuando un ricambio generazionale dei suoi traghetti o unità ro-ro a corto raggio: l’operatore marittimo ha coniato la definizione Grimaldi Green 5th Generation (GG5G) per designare le unità che entreranno in servizio, tutte contraddistinte da standard di consumi ed ambientali elevati.

Aumento di stazza ma non di consumi
La particolarità della nuova flotta GG5G, composta in prospettiva da 12 navi ro-ro ordinate al cantiere cinese Jinling di Nanjing, è data dal notevole aumento di capacità e dimensioni senza però influire su consumi ed emissioni inquinanti.

Grazie alla innovazioni tecnologiche a bordo, l’ultima arrivata nella flotta, l’undicesima di dodici navi, Eco Adriatica, dimezza le emissioni di CO2 e consuma la stessa quantità di carburante della generazione precedente di vascelli, sebbene si tratti di una delle unità ro-ro più grandi al mondo.

Eco Adriatica
La nave Eco Adriatica batte bandiera italiana, ha una lunghezza di 238 metri, un baglio di 34 metri, una stazza lorda di 67.311 tonnellate e opera ad una velocità di servizio di 20,8 nodi.

La capacità di carico dei suoi sette ponti, di cui due sollevabili, è doppia rispetto alla precedente classe di navi ro-ro per il trasporto marittimo a corto raggio schierata dal Gruppo Grimaldi: la nave è infatti in grado di trasportare circa 7.800 metri lineari di carico, l’equivalente di circa 500 rimorchi e 180 automobili.

La nave funziona con motori all’avanguardia controllati elettronicamente e un sistema di pulizia dei gas di scarico per ridurre le emissioni di zolfo e particolato. Inoltre, durante le permanenze in porto, l’Eco Adriatica azzera le emissioni utilizzando l’energia elettrica immagazzinata in mega batterie al litio con una potenza complessiva di 5 MWh; questi si ricaricano durante la navigazione grazie a generatori ad albero e 350 mq di pannelli solari.

FONTE: https://www.logisticanews.it/shipping-la-nuova-generazione-di-navi-eco/


cnl logistica spedizioni, trasporti

Clicca sulle immagini per la versione zoom